Articoli

Teoria della Localizzazione delle Imprese - a.a. 16/17

Titolare: Basile Roberto Giovanni

 

Programma del corso

L’obiettivo del corso è fornire agli studenti gli strumenti di base per l’analisi economica della localizzazione delle imprese e delle politiche di attrazione degli investimenti. Tali conoscenze influiscono in misura determinante sulle capacità di comprensione delle dinamiche del comportamento degli agenti economici in coerenza con gli obiettivi formativi del corso di laurea.

Le principali conoscenze acquisite saranno:

-     Elementi per valutare il ruolo dei costi di trasporto, delle economie di scala e delle economie di agglomerazione (economie Marshalliane, economie di urbanizzazione, effetto dimensione del mercato) nella scelta della localizzazione delle imprese;

-  Elementi per valutare il ruolo della localizzazione come arma strategica per l’acquisizione del potere di mercato delle imprese;

-   Conoscenza dei fattori di attrazione degli investimenti diretti esteri delle imprese multinazionali e degli strumenti di politica nazionale e regionale volti a migliorare la capacità di attrazione delle regioni;

-     Conoscenze di base dei modelli della New Economic Geography;

-     Conoscenza di base dei modelli conditional logit, nested logit, mixed logit, Poisson, Negative binomial utilizzati per l’analisi statistica delle scelte di localizzazione delle imprese;

-   Conoscenze di base dei modelli per la valutazione dell’impatto economico degli investimenti di grandi imprese (modello della base economica e analisi input-output).

Le principali abilità (ossia la capacità di applicare le conoscenze acquisite) saranno:

-      Analizzare il comportamento localizzativo delle imprese in differenti contesti geografici e settoriali;

-      Valutare la capacità di attrazione di investimenti delle regioni;

-    Utilizzare semplici modelli economico/matematici di equilibrio parziale e generale;

-    Comprendere e intrepretare in maniera autonoma documenti e report economici utilizzati nelle imprese e nelle pubbliche amministrazioni.

Nel corso si affrontano i seguenti argomenti:

  1. Le teorie classiche e neoclassiche della localizzazione;
  2. Il ruolo delle economie di agglomerazione;
  3. La scelte di localizzazione delle imprese multinazionali;
  4. Cenni ai modelli statistici per l’analisi della localizzazione delle imprese;
  5. Cenni alle politiche di attrazione degli investimenti diretti esteri;
  6. L’analisi di impatto economico degli investimenti delle grandi imprese.

Con riferimento al caso dell’Italia e dell’Unione Europea, vengono inoltre presentati e discussi i risultati di alcune analisi empiriche sulla localizzazione delle imprese.

Metodologie didattiche

(organizzazione della didattica)

La didattica si basa sulla seguente articolazione:

Lezioni frontali su tutti gli argomenti del corso con coinvolgimento degli studenti. Gli studenti sono invitati a partecipare alla discussione con autonomia di giudizio, esprimendo idee, formulando domande, presentando esempi.

Presentazione da parte degli studenti. Gli studenti sono divisi in gruppi e presentano un argomento di approfondimento.

Laboratorio con il software R per l’acquisizione di semplici strumenti di analisi di statistica spaziale.

Studio individuale: agli studenti vengono suggeriti alcuni libri di testo e slide a supporto della schematizzazione e memorizzazione.

Al fine di comprendere e saper applicare la maggior parte dei modelli e delle metodologie descritte nell’insegnamento, è necessario aver sostenuto con successo l’esame di Analisi Matematica, quello di Economia Politica e di Economia Industriale. Alcuni argomento trattati richiedono in particolare di avere la capacità di risolvere semplici derivate, problemi di ottimizzazione e semplici calcoli algebrici.

Metodi di valutazione

L’esame finale prevede una prova scritta e una prova orale. La prova scritta consiste nella soluzione di alcuni quesiti. La prova ha una durata non superiore a 180 minuti. La prova orale (opzionale) consiste in una discussione della durata di circa 20 minuti finalizzata ad accertare il livello di conoscenza e capacità di comprensione raggiunto dallo studente sui contenuti teorici e metodologici indicati nel programma. La prova orale consentirà anche di verificare la capacità di comunicazione dell’allievo con proprietà di linguaggio ed organizzazione autonoma dell’esposizione sugli stessi argomenti a livello teorico.

Testi di riferimento

Dispense fornite on line nella pagina web del docente

Materiale didattico aggiuntivo

Lucidi e materiale integrativo sono disponibili nella pagina web del docente.

 

                                                        LOCATION THEORY

Course syllabus

The course aims to endow students with basic knowledge of economic geography, firms’ location theory, and FDIs (foreign direct investments) attractiveness. This knowledge is expected to strongly affect students’ ability to understand the behavior of economic agents in line with the objectives of the bachelor course.

In particular, the course will provide students with:

-        knowledge to evaluate the role of transport costs, scale economies, and agglomeration economies in the firm’s location choice;

-        knowledge to evaluate the role of location choices as strategic tools to acquire market power;

-        knowledge of the main factors affecting the attractiveness of foreign firms investments and of the national and regional policy actions to improve attractiveness of regions;

-        basic knowledge of New Economic Geography models;

-        basic knowledge of conditional logit, nested logit, mixed logit, Poisson, Negative binomial models used to analyze location choices;

-        basic knowledge of models to evaluate the economic impact of large investments (economic base model and input-output model).

Main capability gains will be:

-        to analyze the location behavior of firm in different geographical and sectoral contexts;

-        to evaluate the FDI attractiveness of regions;

-        to use simple partial and general equilibrium models;

-        to understand and autonomously interpret economic reports used by firms and public administrations.

Topics of the course:

  1. Classical and neoclassical location theories;
  2. Agglomeration economies;
  3. Location choices of multinational firms;
  4. Statistical models for the analysis of the firm’s location choice;
  5. Policies to attract FDI;
  6. The economic impact of large investments.

Teaching methods

The course will be organized as follows:

Mix of interactive and frontal teaching. Students will be invited to participate to the discussion with critical judgement, by expressing ideas, by asking questions, and by presenting examples.

Presentations by the students. will be divided into groups and will be asked to present a topic.

Lab session with the R software to learn simple spatial statistics.

Individual study: students will be provided with textbooks and slides.

In order to understand and to apply the main topics of the course, students must have attended the exams of Mathematics and Economics. In particular, some topics require the ability to solve simple derivatives, basic optimization problems and simple algebraic calculus.


Evaluation methods

The final exam consists of a written part and an oral part. The written test (max 180 minutes) deals with some open questions. The oral test (optional) consists of a discussion (max 20 minutes) aimed to assess the knowledge reached by the student. This test will also enable the instructor to assess the student’s communication skills.

Textbook

Handouts are provided by the teacher on his web site.

Other teaching material

Slides and other teaching material are provided by the teacher on his web site.

   

  

cerca