Teoria dell'Impresa - a.a. 16/17

Titolare: Butzbach Olivier

Programma del corso
 L’obiettivo principale del corso è di offrire agli studenti un’ introduzione, la più completa possibile, alle principali teorie economiche dell’impresa sviluppatesi negli ultimi cinquant’anni. In particolare, il corso si propone di fornire agli studenti: (i) i principali strumenti analitici e metodologici elaborati dagli economisti, nel corso del tempo, per pensare l’impresa; (ii) una panoramica sintetica delle varie scuole e tradizioni di pensiero sull’impresa, insieme ad una prospettiva storica (di storia del pensiero); (iii) le basi per una riflessione critica sull’impresa. Il corso si propone di affrontare quindi, soprattutto (ma non esclusivamente) da una prospettiva economica, le domande seguenti: che cos’è l’impresa? Qual è la sua natura – se esiste? Qual è il suo ruolo economico e sociale, o la sua funzione? Quali sono i suoi limiti – funzionali, organizzativi, geografici? Come pensare le trasformazioni dell’impresa capitalistica nel tempo? Come spiegare l’eterogeneità delle forme organizzative d’impresa?

Per rispondere a queste domande, si mobiliterà un’ ampia gamma di prospettive economiche – e spesso non esclusivamente economiche, se è vero che il tema dell’impresa ha suscitato una vasta letteratura inter-disciplinare (sociologia, scienza politica, psicologia …).

Gli argomenti trattati comprendono:

    - L’impresa nella teoria economica neoclassica

   - La “rivoluzione manageriale” nella teoria dell’impresa: basi (Barnard e Chandler) e modelli di Baumol, Marris, Williamson

    - Le basi del paradigma neo-istituzionale

    - L’impresa nella teoria dei costi di transazione: da Coase a Williamson

   - L’impresa nella teoria dei diritti di proprietà: Alchian, Demsetz, Fama, Jensen

    - Asimmetrie informative e teoria dell’agenzia:da Akerlof a Fama

    - Contratti incompleti e teoria dell’impresa: Grossman, Hart, Moore

    - Le teorie evoluzioniste dell’impresa: da Nelson e Winter in poi

    -  La re source-based view da Edith Penrose in poi

    - Teorie eterodosse dell’impresa: l’impresa come entità

Metodologie didattiche

 Il corso si svolgerà attraverso lezioni frontali.

Metodi di valutazione
La valutazione degli studenti si articolerà in (i) una prova scritta di durata 2 ore, consistente in una serie di domande aperte sulle tematiche affrontate durante il corso, e basate – esclusivamente – sulle letture richieste insieme agli eventuali materiali didattici proposti dal docente; (ii) una prova orale facoltativa per gli studenti avendo superato la prova scritta con voto minimo 25. La prova orale consisterà nella discussione di tre saggi scelti dallo studente tra quelli indicati nel programma.

Testi di riferimento

2° settimana – La rivoluzione manageriale: introduzione

Levitt, Barbara, & James G. March (1995), “Chester I. Barnard and the intelligence of learning” , in Williamson, Oliver E. (ed.), Organization Theory. From Chester Barnard to the Present and Beyond, New York: University Press, pp. 11-37.

Scott, Richard W. (1995), “Symbols and organizations: From Barnard to the institutionalists”, in Williamson, Oliver E. (ed.) (op.cit.), pp. 38-55.

Chandler, Alfred D. Jr. (1977), The Visible Hand: The Managerial Revolution in American Business, Cambridge, MA: Harvard University Press, pp. 1-12 & 455-502.

4° settimana – La rivoluzione manageriale: i modelli / Il paradigma neo-istituzionale

Baumol, William J (1962), "On the Theory of Expansion of the Firm", The American Economic Review 52(5): 1078-1087.

Marris, Robin (1963), “A model of the ‘managerial’ enterprise”, The Quarterly Journal of Economics 77(2): 185-209.

5° settimana – La teoria dei costi di transazione

Coase, Ronald H. (1937), “The nature of the firm”, Economica (November), pp. 386-406 [trad. it.: “La natura dell’impresa”, in Giorgio Brosio (a cura di), La teoria economica dell’organizzazione, Bologna: Il Mulino, 1989, pp. 167-192].

Williamson, Oliver E. (1985), The economic institutions of capitalism. Firms, markets, relational contracting, New York: The Free Press. Cap. 1 “Transaction cost economics” & Cap. 2 “Contractual man”, Cap. 3 “The governance of contractual relations”. [trad.it. a cura di Margherita Turvani: Le istituzioni economiche del capitalismo. Imprese, mercati, rapporti contrattuali, Milano: Franco Angeli, 1987]

6° settimana – La teoria dei diritti di proprietà / Asimmetrie informative

Alchian, Armen A. (1965), “Some economics of property rights”, Il Politico 30(4), pp.816-829 [trad.it.: “Elementi per una teoria economica dei diritti di proprietà”, in Brosio, op.cit., pp.87-111].

Alchian, Armen A., & Harold Demsetz (1972), “Production, information costs, and economic organization”, The American Economic Review 62(5), pp. 777-795.

Fama, Eugene F., & Michael C. Jensen (1983), “Separation of ownership and control”, The Journal of Law and Economics 26(2), pp. 301-325 [trad.it.: “La separazione della proprietà dal controllo”, in Brosio, op.cit., pp. 213-248].

Nicita, Antonio, & Vincenzo Scoppo (2005), Economia dei contratti, Roma: Carocci. Cap.2., “L’azzardo morale e il problema principale-agente” e Cap. 5, “Selezione avversa, screening e segnalazione”.

7° settimana – La teoria dell’agenzia / Il problema del hold-up / i contratti incompleti

Jensen, Michael C., and William H. Meckling (1976), "Theory of the firm: Managerial behavior, agency costs and ownership structure", Journal of financial economics 3(4): 305-360.

Fama, Eugene F. (1980), “Agency problems and the theory of the firm”, The Journal of Political Economy 88(2), pp. 288-307.

Nicita, Antonio, & Vincenzo Scoppo (2005), Economia dei contratti, Roma: Carocci. Cap. 6, “Contratti incompleti e hold-up”; Cap.9, “contratti, impresa e organizzazioni economiche”.

Grossman, Sanford J., & Oliver D. Hart (1986), “The costs and benefits of ownership: A theory of vertical and lateral integration”, Journal of Political Economy 94(4), pp. 691-719.

9° settimana – Contratti incompleti e teoria dell’impresa

Da definire.

10° settimana – Teorie evoluzionistiche / resource-based view

Da definire.

11° settimana – Teoria eterodossa e teorie sociologiche

Meyer, John W., and Brian Rowan (1977), "Institutionalized organizations: Formal structure as myth and ceremony", American journal of sociology 83(2) : 340-363.

12° settimana –

Ben-Ner, Avner, (1986), "Nonprofit organizations: Why do they exist in market economies", in The economics of nonprofit institutions: Studies in structure and policy , New York: Oxford University Press, pp. 94-113. (trad.it.: “Le organizzazioni senza fini di lucro: perché esistono nelle economie di mercato?”, in Brosio, op.cit., pp. 249-280]

Materiale didattico aggiuntivo  

 

Syllabus of course
 
Teaching methods  
Evaluation methods  
Textbook  
Other teaching material  

   

  

cerca

Sei qui: Home Didattica insegnamenti 16-17 Teoria dell'Impresa - a.a. 16/17