Politica Macroeconomica - a.a. 16/17

Titolare: Papagni Erasmo

 

Programma del corso

Il corso si propone di approfondire due tematiche di particolare rilievo per coloro che operano sui mercati finanziari: l’analisi economica delle recenti tendenze dell’economia internazionale; le asimmetrie informative nei contratti, con particolare riferimento a quelli del credito.

L’insegnamento si propone di fornire le conoscenzedi base di carattere teorico in modo da permettere allo studente di comprendere autonomamente sia le ragioni alla base del processo di globalizzazione dei mercati reali e finanziari, sia i meccanismi che stanno alla base delle relazioni contrattuali di natura economica.


Tali conoscenze saranno acquisite principalmente attraverso le lezioni frontali, la lettura di testi mirati e la partecipazione a seminari tematici di approfondimento.

Lo studente dovrà essere in grado di applicare le conoscenze teoriche acquisite nell’interpretazione di temi e problemi che si presentano nella realtà attuale. Tali specifiche competenze verranno sviluppate soprattutto attraverso lo studio di case studies e il dibattito in aula. 

L’autonomia di giudizio deriverà dalla padronanza tecnica degli strumenti, e dalla comprensione delle ragioni che rendono diversi approcci portatori di diverse soluzioni in contesti diversi. Ciò viene costruito attraverso lezioni che incoraggiano la discussione ragionata e che stimolano il confronto.

Lo studente dovrebbe acquisire la capacità di esporre e presentare con padronanza di linguaggio e adeguate capacità analitiche i problemi e i temi oggetto del corso. Le esercitazioni incentrate sulla lettura critica e l’interpretazione degli articoli di stampa mireranno proprio ad implementare tale abilità. 

Nel corso si affrontano i seguenti argomenti:

Il modello generale del commercio internazionale. Economie di scala esterne e la localizzazione della produzione. Le imprese nell’economia globale: esportazioni, outsourcing e multinazionali.

Tassi di cambio e mercati valutari: un approccio di portafoglio. La globalizzazione finanziaria: opportunità e crisi.

L’informazione asimmetrica come fallimento di mercato.

Adverse selection. Il mercato dei bidoni. La dipendenza della qualità dal prezzo. La selezione avversa e il razionamento.

Moral hazard. La crisi delle società di credito. Il trade-off tra azioni e debito.

Meccanismi contrattuali d’incentivazione nella selezione avversa. Meccanismo di rivelazione. Il signaling e il gioco sull’educazione di Spence. Meccanismi contrattuali d’incentivazione nel moral hazard.

Azzardo morale e contratti assicurativi. Il modello di remunerazione lineare.

Estensioni e problemi del modello di agenzia. I tornei. Lo sforzo ottimale.

Il team. Peer-pressure. Team e teoria d’ impresa. Il problema del multitasking.

Contratti di credito. Non neutralità della struttura finanziaria. Il teorema Modigliani-Miller. Razionamento d’equilibrio del credito. Il modello di Stiglitz e Weiss con selezione avversa. Garanzie collaterali e razionamento del credito.

Metodologie didattiche

(organizzazione della didattica)

La didattica si basa sulla seguente articolazione:

Lezioni partecipate finalizzate al miglioramento delle conoscenze e capacità di comprensione degli studenti mediante l’esposizione di teorie e modelli; gli studenti sono invitati a partecipare alla discussione con autonomia di giudizio, esprimendo idee, formulando domande, presentando esempi.

Presentazioni e esposizione in aula: alcuni dei gruppi presentano in aula il lavoro svolto e sviluppano, con il coordinamento del docente, una discussione e un confronto fra le diverse ipotesi. Particolare enfasi viene dedicata alla coerenza fra contenuti esposti e abilità comunicative.

Studio individuale: agli studenti sono suggeriti alcuni libri di testo, video disponibili on line funzionali allo sviluppo di autonome capacità di apprendimento.

Metodi di valutazione

La prova finale per gli studenti che hanno seguito il corso consiste in una prova scritta nella quale dovranno rispondere a dei quesiti riguardanti gli argomenti del corso. La prova orale potrà essere ritenuta necessaria dal docente o essere richiesta dallo studente

La prova di esame per gli studenti che non hanno seguito il corso consisterà nella positiva corrispondenza col docente che si risolva in un dialogo da cui sia possibile per il docente valutare il grado di comprensione, assimilazione e applicazione degli istituti approfonditi sempre in ottica di problem solving o ancora, analisi individuale di un caso che sarà consegnato dal docente in sede di esame e nel rispondere sia a domande ad esso relative (domande soglia- minimo ineludibile) sia a altre domande relative al programma. L’esame può essere superato solo nel caso in cui lo studente risponda in maniera sufficiente alle domande soglia.

In entrambi i casi i candidati dovranno dimostrare:

a) il possesso di adeguate conoscenze e capacità di comprensione delle problematiche esposte o indicate, applicando in maniera pertinente le teorie e i modelli concettuali oggetto del programma;

b) il possesso di adeguate conoscenze e capacità di elaborazione e comunicazione di soluzioni coerenti con le problematiche affrontate nel corso, applicando in maniera pertinente gli strumenti e i modelli oggetto del programma.

Testi di riferimento

P. Krugman, M. Obstfeld, M. Melitz, Economia Internazionale 1, Teoria e politica del commercio internazionale, decima edizione 2015, Pearson. Capitoli 6, 7, 8.

P. Krugman, M. Obstfeld, M. Melitz, Economia Internazionale 2, Economia Monetaria Internazionale, decima edizione 2015, Pearson. Capitoli 3 e 9.

Una dispensa sulla parte II verrà resa disponibile durante il corso.

Materiale didattico aggiuntivo

 

 

 

Program of course

The course aims to examine two issues of particular relevance to those working in the financial markets: the economic analysis of recent trends in the international economy; information asymmetries in contracts, with particular reference to credit. The course aims to provide the basic knowledge of a theoretical nature so as to allow the student to understand the reasons underlying the process of globalization of the real and financial markets, and the mechanisms that form the basis of the contractual nature of economic relations. This knowledge will be acquired primarily through lectures, reading targeted texts and participation in thematic seminars. The student will be able to apply the theoretical knowledge acquired in the interpretation of issues and problems that arise in the current reality. These specific skills are developed mainly through the study of case studies and debate in the classroom. Judgement will result from the technical mastery of the tools, and the understanding of the reasons which make different approaches bearers of different solutions in different contexts. This is built up through lessons that encourage reasoned discussion and stimulating confrontation. The student should acquire the ability to expose and present the issues and themes of the course with language mastery and appropriate analytical skills. The exercises focused on critical reading and interpretation of newspaper articles will aim to implement precisely this ability.

The course will cover the following topics:

The general pattern of international trade. Externalities and production economies of scale. The global economy companies: exports, outsourcing and multinational.

Exchange rates and currency markets: a portfolio approach. Financial globalization: opportunities and crises.

The asymmetric information as a market failure.

Adverse selection. The bins market. The dependence of the quality of the price. Adverse selection and rationing.

Moral hazard. The crisis of banks. The trade-off between equity and debt.

Contractual incentive mechanisms in adverse selection. Mechanism of revelation. The signaling and education game of M. Spence. Incentives and moral hazard.

Moral hazard and insurance contracts. The linear compensation model.

Extensions and problems of the Agency model. The tournaments. Best effort.

The team. Peer-pressure. Team and the theory of the firm. The problem of multitasking.

Credit agreements. Non-neutrality of the financial structure. The Modigliani-Miller theorem. Credit rationing. The Stiglitz and Weiss model with adverse selection. Collateral and credit rationing guarantees.

Teaching methods

Teaching is based on the following methods:

Lessons aimed at improving knowledge and understanding of theories and models; students are invited to participate in the discussion with independent judgment, expressing ideas, asking questions, giving examples.

Presentations and exhibition in the classroom: Some of the groups present their work in the classroom and develop, in coordination with the teacher, a discussion and a comparison between the different hypotheses. Particular emphasis is given to the consistency between presentation and communication skills.

- Individual study: the students are suggested some textbooks, available on-line video useful to the development of autonomous learning ability.

Evaluation methods

The final exam for students who have followed the course consists of a written test in which will have to answer the questions regarding the topics of the course. The oral test may be deemed necessary by the teacher or be requested by the student

The final exam for students who have not followed the course will consist of the positive correspondence with the teacher that will assess the degree of understanding, assimilation of the arguments.

In both cases, candidates must demonstrate:

a) sufficient knowledge and understanding of the exhibited or shown problems, by applying theories and conceptual models covered by the program;

b) possession of adequate knowledge and ability to process and communication solutions consistent with the issues addressed in the course.

Textbook     

P. Krugman, M. Obstfeld, M. Melitz, 1 International Economics, Theory and international trade policy, the tenth edition in 2015, Pearson. Chapters 6, 7, 8.

P. Krugman, M. Obstfeld, M. Melitz, 2 International Economics, International Monetary Economics, tenth edition in 2015, Pearson. Chapters 3 and 9.

A paper on Part II will be made available during the course.

Other teaching material  

   

  

cerca

Sei qui: Home Didattica insegnamenti 16-17 Politica Macroeconomica - a.a. 16/17