Organizzazione Aziendale -prof. martinez- a.a. 16/17

Titolare: Martinez Marcello

 

Programma del corso

Nel corso si espongono le teorie organizzative, i modelli e gli strumenti necessari per effettuare interventi manageriali, professionali e consulenziali di Organizational Assessment.

Il corso intende favorire negli studenti:

a) lo sviluppo di conoscenze e capacità di comprensione delle esigenze di cambiamento nell’organizzazione del lavoro e di progettazione delle forme organizzative di imprese, aziende pubbliche e pubbliche amministrazioni, anche in funzione dell’impatto che le nuove tecnologie (ICT - Information and Communication Technologies) esercitano sui processi, sulle mansioni operative e sui comportamenti manageriali;

b) lo sviluppo di autonomia di giudizio nell’elaborazione di soluzioni di Organizational Assessment, secondo una logica imprenditoriale, manageriale e/o consulenziale, a specifiche situazioni “critiche” esemplificative dei problemi di organizzazione del lavoro e di progettazione organizzativa di imprese, aziende pubbliche e pubbliche amministrazioni;

c) la sperimentazione, in maniera professionale e/o consulenziale, di capacità di comunicazione delle analisi effettuate e delle soluzioni elaborate;

d) lo sviluppo di capacità di apprendimento utili per interpretare in maniera autonoma documenti, organigrammi, report utilizzati nelle imprese, nelle aziende, nelle pubbliche amministrazioni per l’organizzazione del lavoro, l’analisi e la progettazione organizzativa.

Nel corso si affrontano i seguenti argomenti:

- Perché si lavora con altre persone piuttosto che da soli? L’organizzazione del lavoro, divisione dei compiti, interdipendenze e coordinamento; razionalità limitata e strutturazione del comportamento; Sense Making, Decision Making e apprendimento, l’Information Processing View.

- Come si valutano gli effetti e l’impatto delle ICT sull’organizzazione del lavoro e sul comportamento manageriale? I Transaction Processing Systems e le procedure, i Knowledge Level Systems e la conoscenza, i Management Level Systems e le decisioni, l’integrazione delle ICT.

- Come si organizza il lavoro delle persone? La microstruttura del lavoro: compiti e mansioni, standardizzazione, Job Enlargment, Job Enrichment; ICT, produttività del lavoro e cambiamento delle mansioni,

- Come si coordinano i gruppi di lavoro? Assetto, meccanismi di relazione e dinamiche di gruppo, Team e Task Force; Group Decision Support Systems, Virtual Teams e Social Network: la teoria della Media richness.

- Come si progetta la struttura organizzativa di una azienda? Infrastruttura, socio-struttura e sovra-struttura; gruppi di pari, strutture funzionali, divisionali, reti interne, holding e gruppi; gli effetti delle ICT sui processi organizzative e la resistenza la cambiamento; cultura organizzativa e natura duale delle ICT.

- Come si coordinano le relazioni tra le aziende?Interdipendenze e meccanismi di coordinamento; costellazioni, filiere, distretti, Business Network; mercati elettronici, Value Added Partnership, Inter-organizational Information Systems.

I temi, gli obiettivi e i metodi didattici del corso sono periodicamente oggetto di discussione e confronto con pratictioners e associazioni come AIDP (Associazione Italiana Direttori del Personale) e AICP (Associazione Italiana Coach Professionisti).


Metodologie didattiche

La didattica si basa sulla seguente articolazione:

- Lezioni partecipate finalizzate al miglioramento delle conoscenze e capacità di comprensione degli studenti mediante l’esposizione di teorie, modelli concettuali e strumenti manageriali di Organizational Assessment; gli studenti sono invitati a partecipare alla discussione con autonomia di giudizio, esprimendo idee, formulando domande, presentando esempi;

- Testimonianze aziendali: imprenditori e manager sono invitati a partecipare come relatori ospiti alla lezione, per approfondire, grazie alle loro esperienze imprenditoriali e professionali, specifici argomenti del corso e/o presentando una case historyaziendale; tali testimonianze, arricchite da eventuale materiale didattico di supporto che sarà reso disponibile sul sito del docente, saranno l’oggetto specifico della prova finale del corso.

- Simulazioni, gruppi di lavoro e case study: gli studenti sono divisi in gruppi e affrontano un case study, sotto forma di testo consegnato dal docente e/o video disponibili on line, nel quale sono illustrate alcune situazioni “critiche” esemplificative delle tematiche oggetto del corso; gli studenti in gruppo elaborano, simulando un intervento professionale e/o consulenziale, una presentazione “tipo Powerpoint” nella quale, applicando i modelli di Organizational Assessment, espongono le analisi effettuate e le soluzioni proposte.

- Presentazioni e esposizione in aula: alcuni dei gruppi presentano in aula il lavoro svolto e si sviluppano, con il coordinamento del docente, una discussione e un confronto fra le diverse ipotesi. Particolare enfasi viene dedicata alla coerenza fra contenuti esposti e abilità comunicative.

- Studio individuale: agli studenti sono suggeriti alcuni libri di testo, video disponibili on line, siti web aziendali, funzionali allo sviluppo di autonome capacità di apprendimento.


Metodi di valutazione

 

La prova finale per gli studenti che hanno seguito il corso consiste nell’analisi individuale di un testo e/o domande relative ad una o più case hystory che sono state l’oggetto delle testimonianze aziendali svoltesi durante il corso.

La prova di esame per gli studenti che non hanno seguito il corso consiste nell’analisi individuale di un caso aziendale che sarà consegnato dal docente in sede di esame e nel rispondere sia a domande ad esso relative (domande soglia) sia a altre domande relative al programma. L’esame può essere superato solo nel caso in cui lo studente risponda in maniera sufficiente alle domande soglia.

In entrambi i casi i candidati dovranno dimostrare:

a) il possesso di adeguate conoscenze e capacità di comprensionedelle problematiche esposte o indicate, applicando in maniera pertinente le teorie e i modelli concettuali di Organizational Assessment oggetto del programma;

b) il possesso di adeguate conoscenze e capacità di elaborazione e comunicazione di soluzioni coerenti con le problematiche organizzative rilevate, applicando in maniera pertinente gli strumenti e i modelli concettuali di Organizational Assessmentoggetto del programma.

In entrambi i casi l’esame si svolge per iscritto e eventualmente può essere integrato da una prova orale.

Testi di riferimento

Martinez M. (2004), Organizzazione, Informazioni e Tecnologie, Il Mulino, Bologna.

E

de Vita P., Mercurio R., Testa F. (2007), Organizzazione Aziendale: Assetto e meccanismi di relazione. Giappichelli, Torino (capitolo 2, tranne par. 2.3, 2.4, 2.5, 2.6; capitolo 3; capitolo 4; capitolo 5; capitolo 6, tranne par. 6.7).

Materiale didattico aggiuntivo

 

 

ORGNIZATION STUDIES

Course syllabus
 

The course covers theories, tools and practices related to organizational design (individual, group, organization and network level).

The main aim of this course is to give students the fundamental tools of organizational assessment in order to understand how organizations operate, how they can be designed to achieve their goals, and what are the processes and the phenomena that affect their functioning.

Guiding the program is the premise that organizations need persons capable of examining problems with a critical and imaginative eye and of responding with policies, actions and decisions derived from a broad knowledge base. In line to this view, we sought to enhance students' competence and ability to take effective action in complex organizational settings by providing the analytic tools needed to analyze, manage, and lead public and private organizations.

Students may find this program appropriate preparation for careers or graduate work in business administration, consulting, communication, education, human resources, industrial and organizational psychology, public health, public policy, social and non-profit administration, and related fields.

Topics may include: sense-making; decision making; knowing; group dynamics; leadership; basic organizational structure; coordinating mechanisms; differentiation, integration, centralization; authority and control; functional, divisional, or matrix organizations; organizational culture; the relationship between ICT and organizational design; how IT creates new organizational possibilities.
Teaching methods

We do this by combining a rigorous theoretical approach with the discussion of cases, simulations and exercises that enable students to gain a solid understanding of the complexities of modern organizations, with a particular emphasis on the relationships between organizational design and ICT.

Moreover students will be trained by means of a variety of interactive teaching methods such as team work, peer review, presentations, workshops.


Evaluation methods  

Non-attending Students

The exam will consist of a case study with 2 to 4 open questions related to the case, and 2 open questions that directly refer to the textbooks.

 

Attending Students

Final written exam will consist of a case study - discussed during the course - in with 2 to 4 open questions related to the case and 1/2 open questions that directly refer to material covered in the course.

Textbook  

Martinez M. (2004), Organizzazione, Informazioni e Tecnologie, Il Mulino, Bologna;

de Vita P., Mercurio R., Testa F. (2007), Organizzazione Aziendale: Assetto e meccanismi di relazione. Giappichelli, Torino (capitolo 2, tranne par. 2.3, 2.4, 2.5, 2.6; capitolo 3; capitolo 4; capitolo 5; capitolo 6, tranne par. 6.7).

Other teaching material  

   

  

cerca

Sei qui: Home Didattica insegnamenti 16-17 Organizzazione Aziendale -prof. martinez- a.a. 16/17