Family Business - a.a. 16/17

Titolare: Maggioni Vincenzo

 

Programma del corso

Il corso di Family Business si svolge con l’intento di analizzaregli aspetti di coerenza strategica relativi alla gestione ed al funzionamento delle imprese familiari, intese come archetipo imprenditoriale autonomo, riprendendone i punti di forza e di debolezza e le caratteristiche di criticitàaziendale dettate dalla coesistenza di prerogative familiari alla base dei modelli di business. Per queste ragioni, si espongono:le caratteristiche strutturali e peculiarità gestionali dell’impresa familiare;le teorie dominanti e quelle emergenti; i modelli imprenditoriali e gli strumenti gestionali tipici della governance di tipo familiare; gli aspetti proprietari, patrimoniali, organizzativi e di controllo relativi alla conduzione familiare; nonché le strategie (economiche, finanziarie ed gestionali), i processi decisionali e cognitivi riconducibili alle capacità di sopravvivenza e crescita nel medio lungo periodo.

Il corsointende favorire negli studenti di laurea magistrale:

a) lo sviluppo di conoscenze e capacità di comprensione e di apprenditmento delle dinamiche gestionali ed organizzative dell’impresa familiare dei processi strategici e decisionali che coinvolgono la governance e dei mutamenti e cambiamenti che le imprese familiari scontano nel tempo per effetto delle mutevoli e complesse relazioni tra il sistema famiglia e il sistema impresa, evolvendosi in funzione delle esigenze proprietarie e di controllo della famiglia di controllo;

b) lo sviluppo di capacità di problemsolving e team working nell’elaborazione dei lavori di gruppi, fornendo elaborati simil-professionali, al fine di valutare le capacità di applicazioni pratica attraverso specifiche situazioni “critiche” esemplificative dei problemigestionali ed organizzativi, riconducibili ai modelli teorici analizzati durante il corso, utili a valutare il livello di maturità professionale e collaborativa degli studenti adepti ai lavori;

c) lo sviluppo di capacità di comunicazione e di confronto delle analisi e dei confronti effettuati;

d) lo sviluppo di autonomia di giudizio e senso critico, utili per interpretare in maniera autonoma documenti, casistica e report utilizzati per fornire uno spaccato reale sulle imprese familiari e valutare l’incidenza che la governance familiare ha sulle imprese sia in termini strategici che di performance.

Nel corso si individuano ed affrontano i seguenti argomenti:

-Le caratteristiche strutturali e peculiarità gestionalidell’impresa familiare.Ampiezza e profondità del fenomeno delle imprese familiari, Punti di forza e di debolezza dell’archetipo familiare,diffusione in Italia e all’Estero, lo sviluppo in management degli studi sul Family Business, varietà, definizione e classificazione delle diverse tipologie di impresa familiare, percorsi evolutivi e modelli di sviluppo.

Il modello imprenditoriale e gestionale, e le strategie competitive dell’impresa familiare. Il sistema d’impresa e la formula imprenditoriale del family business, il rapporto sistema famiglia e sistema impresa, la sovrapposizione istituzionale e l’approccio a Triplice elica: management, impresa, famiglia, la struttura dell’impresa familiare, ambiente competitivo e rapporto con gli Stakeholders,la pianificazione strategica ed i fattori critici di successo de vantaggio competitivo.

Gestione, governo e organizzazione dell’impresa familiare. Assetto istituzionale e corporate governance dell’impresa familiare, teorie organizzative, organi di governo e meccanismi di controllo, organi formali ed informali, il ruolo del non-family CEO, i processi di managerializzazione dell’impresa familiare, i modelli di governo non family, la transizione generazionale ed i problemi successori, il ciclo di vita dell’impresa familiare.

Il processo di ricambio generazionale. Il ricambio generazionale, il dilemma successorio, le caratteristiche delle generazioni coinvolte, le matrici della successione imprenditoriale, il processo successorio e le sue fasi, le condizioni di coesistenza tra la generazione esistente e quella emergente.

La diversificazione del patrimonio familiare.Analisi degli aspetti e delle caratteristiche della struttura di finanziamento delle imprese familiari. Queste imprese presentanospecificità nella scelta delle fonti di finanziamento, ricercando un livello di flessibilità e elasticità finanziaria che consenta di supportate i processi di crescita e di sviluppo dell’impresa coerentemente con il livello di controllo familiare che si vuole mantenere.

Il rapporto tra sistema creditizio e imprese familiari.

Il ruolo delle banche e dei manager finanziari nella crisi d’impresa e risvolti sul family business, il valore economico-finanziario dell’impresa familiare, l’evoluzione del mercato creditizio e gli Accordi di Basilea 2 e 3, processo di specializzazione creditizia e relazione banca-impresa familiare.

- Gli Strumenti di longevità a supporto della sostenibilità intergenerazionale dell’impresa familiare, che sostengono i processi di crescita dell’impresa familiare nei processi successori alla terza generazione. Facendo riferimento agli Istituti atipici delle Fondazioni e dei Trust, è importante sapere gestire la fase di trapasso legata alla conservazione del patrimonio familiare. Capire le finalità filantropiche e di conservazione del patrimonio, a quali strumenti e con quali organi si gestiscono i passaggi generazionali quando la dimensione critica dell’impresa e la longevità del business familiare impone il rispetto di una responsabilità sociale ed una condotta morale della famiglia, chiamata a redistribuire parte del valore creato sul territorio al fine di accrescere elementi intangibili del suo patrimonio, quali l’immagine e la reputazione sociale dell’impresa, godendo al contempo di ritorni differenziali positivi nel lungo periodo.

- Le strategie economico-finanziarie delle imprese familiari. Il fabbisogno finanziario delle imprese familiari, le fonti di finanziamento equity e non equity, i processi di sofisticazione finanziaria ed il ricorso agli strumenti di finanzia innovativa, le strategie finanziarie dell’impresa: il ricorso ai fondi di private equity e venture capitalist, i processi di Initial Public Offering.

- I modelli emergenti di gestione familiare: i Pink Family Business. Il ruolo delle donne nella governance delle imprese familiari, lagender equality e diversity management, la leadership trasformazionale, segni e tratti del pink family business, le donne passaggio generazionale, la pinkentrepreneurshipe gemmazione d’impresa.

- I processi di Internazionalizzazione delle imprese familiari. Capire quali sono le leve di business e i modelli di riferimento di un’impresa familiare che internazionalizza, identificare le relazioni tra gli aspetti di governance familiare e le strategie poste in essere, identificare i punti di forza e di debolezza delle imprese familiari, con particolare riferimento alle aziende di piccole e medie dimensioni, nonché le strutture e la condotta delle imprese familiari di successo.

I temi, gli obiettivi e i metodi didattici del corso sono periodicamente oggetto di discussione e confronto con pratictioners, rappresentanti delle associazioni professionali e del mondo imprenditorialecomeODEC Caserta (Ordine Dottore Commercialisti), CCIAA(Camera di Commercio) e Confindustria.

Metodologie didattiche

La didattica si basa sulla seguente articolazione:

- Lezioni frontalifinalizzate ad impartire l'acquisizione delle conoscenze teoriche di base degli argomenti oggetto di programma mediante processi di apprendimento di tipoverticale con “trasferimento della conoscenza” basato su modelli.

Lezioni dialogate interattive prevedono il coinvolgimento diretto e partecipato degli studenti alle discussioni d’aula, finalizzate al miglioramento delle conoscenze e capacità di comprensione e comunicazione degli studenti mediante l’attuazione di pratiche di apprendimento cooperativo che prevedono l’esposizione di teorie, modelli concettuali e strumenti manageriali, invitando gli studenti a partecipare, con autonomia di giudizio: esprimendo idee, formulando domande, presentando esempi, richiamando casi concreti;

Seminari e Testimonianze aziendali con top manager ed imprenditori: gli studenti sono invitati a partecipare come relatori ospiti agli incontri tematici con adepti ed esperti conoscitori per approfondire, grazie alle loro esperienze imprenditoriali e professionali, specifici argomenti del corso e/o presentando una case historyaziendale; taliincontri, arricchiti eventualmente da materiale didattico e di supporto, reso disponibile sul sito del docente, mirano a favorire riflessioni e spunti critici di ragionamento tra gli studenti, arricchendo di sapere pratico il carico nozionale teoricoimpartito durante il corso. Le testimonianze aziendali sono suscettibili di sarannooggetto specifico della prova finale del corso.

Simulazionigruppi di lavoro e case study: agli studenti che frequentano il corso sono suddivisi in gruppi, verrà chiesto di affrontare un case study, attraverso il quale sono illustratigli aspetti critici e le peculiarità delle tematiche rispetto alla disciplina di riferimento oggetto del corso; gli studenti in gruppo, simulando un intervento professionale e/o consulenziale, procederanno ad inviare una relazione (nella quale si espongono le analisi effettuate e gli scenari valutati), ed una presentazione “Powerpoint”, successivamente presentata in seduta pubblica alla commissione, che saranno oggetto di valutazione in seduta di esame, garantendo allo studente il diritto di ricevere dei mini-punti bonus.

Presentazioni ed esposizione in aula: durante il corso verrà fornito materiale integrativo, storie e casi di successo, agli studenti, invitandoli a sviluppare brevi relazioni o ricerche d’indagine sui contenuti critici. I più interessanti contributi richiesto di presentarli in aula, con il coordinamento del docente, saranno oggetto di una discussione e un confronto in aula. Particolare enfasi viene dedicata alla coerenza fra contenuti esposti e abilità comunicative.

Studio individuale: agli studenti sono suggeriti alcuni libri di testo, video disponibili on line, siti web aziendali, funzionali allo sviluppo di autonome capacità di apprendimento.

Metodi di valutazione

Per gli studenti che decidono di non seguire il corso, la valutazione finalescaturisce da una prova orale, di natura quali-quantitativa, in sede di esame che consterà nel rispondere a domande sia di natura teorica sia di natura pratica, attraverso l’applicazione dei modelli e degli strumenti, vertente sul programma e sui libri di testo consigliati.

Per gli studenti che decidono di seguire il corso, la valutazione finale sarà costituita da una serie di valutazioni intermedie (espresse sotto forma di mini-punti bonus, assegnati in occasione delle attività d’aula previste e nello svolgimento dei project work di gruppo) e dalla valutazione dell'esame orale finale. Lo studente che decida di seguire il corso deve contribuire in modo significativo alle attività d’aula, partecipando alla preparazione dei project work ed alla discussione dei case studies eventualmente previsti dalla Cattedra, anche attraverso testimonianze aziendali svoltesi durante il corso, al dibattito in occasione dei seminari tenuti da esponenti del mondo scientifico, economico ed imprenditoriale, i cui contenuti potranno essere oggetto di discussione al momento dell’esame oltreché elemento di valutazione in occasione di un’eventuale richiesta di tesi. 

L’esame può essere superato solo nel caso in cui lo studente risponda in modo sufficientemente adeguato ad un numero di domande minime (domande soglia).

In entrambi i casi, durante la dissertazione orale, i candidati dovranno essere abili adimostrare alla commissione di possedere:

a) comprovate conoscenze e capacità di comprensionedelle problematiche concernenti l’insegnamento oggetto del programma, avvalorando i processi, leteorie ed i modelli concettuali riconducibili agli aspetti tipici del Family Business;

b) adeguate conoscenze e capacità di riflessione critica, rilevando le fattispecie edi meccanismi di funzionamento di un Family Business, al fine di far emergere, coerentemente nelle risposte, le problematiche e le specificità organizzative e manageriali che contraddistinguono la conduzione di un’impresa familiare, applicando o ricorrendo pertinentemente gli strumenti e i modelli concettuali forniti durante lo svolgimento del corso;

c) buoneconoscenze e capacità dialettali e comunicative, utili al candidato nell’esposizione verbale dei concetti e delle risposte, garantendo padronanza e sicurezza nel dibattito con la commissione, circa gli argomenti e le specificità da analizzare.

Testi di riferimento

MAGGIONI V., DEL GIUDICE M., Affari di famiglia. Problematiche gestionali e modelli imprenditoriali emergenti nei nuovi family business, Egea, Milano, 2011.

DEL GIUDICE M., DELLA PERUTA M.R., CARAYANNIS E.G., Knowledge and the Family Business, Springer, New York,, 2011, Capp. 2-3-5.

OSSORIO M., La dimensione relazionale della Corporate Governance, Giappichelli, Torino, 2011, Capp. 1 e 3.

CORBETTA G., Le aziende familiari, Egea, Milano, 2010, capp. 6 e 7

Materiale didattico aggiuntivo Articoli di Riviste Nazionali ed Internazionali sul tema, analisi di casi studio e best practices, simulazioni di business game, sviluppo di project work individuali e di gruppo, visite aziendali esterne, seminari e testimonianze aziendali con top manager ed imprenditori
Program of course

The course in Family Business is held with the aim to analyse the aspects of strategical and operational coherence in the management of family firms, designed as an autonomous entrepreneurial and managerial archetype. The course covers theories, tools, mechanisms and processes related to the family business model. It proposesstrengths and weaknesses of family firms dictated by coexistence of family prerogatives in the business by presenting structural features and operating characteristics of the family business; the dominant and emerging theories; management tools typically involved in a family governance; ownership and control aspects related to family involvement as well as strategies (economic, financial and managerial), decision-making and cognitive processes related to the survivability and growth in the medium to long term.

The main aim of this course is to give students the fundamentals in order to understand how family firms operate by emphasizing the evolution dynamics of governance and organizational levels that affect their functioning.

The course will identify and address the following topics:

- The Business model of family businesses,by arguing onvarieties, defining and classifying different types of family businessin the management studies on the Family Business phenomena.

- The family business operating system and competitive environmentof family business which proposes the institutional overlapping ofthe family with the enterprise system, from an internal side and relationship with stakeholders, strategic planning and critical success factors of competitive advantage, from an external side.

- The governance of family business organizations aims to emphasize institutional and corporate family business governance structures, organizational theories, governing and control mechanisms, the role of familyand non-family governance models.

- The generational transferprocess that emphasizes the generational change and its phases, the succession dilemma, the characteristics of the involved generations and the conditions for coexistence between the existing and the emerging generation.

- The diversification of ownership and funding evaluate the overall financial approach of a family firm. This type of companies has the typical attitudes of supporting financing diversification, according to the financial needs and capable of ensuring the pursuit of growth and dimensional paths ofdevelopment, coherent with the interests of family-controlled persistence, the analysis of financial sophistication processes and the use of instruments of innovative financing, the company's financial strategies: the use of private equity funds and venture capitalists, processes Initial Public Offerings.

- The Bank-firm relationship standing the role of banks and financials in managing lending relation with family business, rating the economic and financial value of family business by analysingthe evolution of Credit market after introducingthe Agreements of Basel 2 and 3, of credit specialization process and the phenomenon of credit crunch.

- Tools for the family firm intergenerational family firm sustainability, utilized for supporting the family business growth processes in succession processes over the third generation. Referring to atypical Institutes of Foundations and Trusts, it is important to know how to manage the transition phase linked to the preservation of family assets. Understand the philanthropic aims and heritage conservation, what tools and with which organs you manage generational transfers when the critical size of the company and the longevity of the family business requires compliance with social responsibility and moral conduct of the family business, called to redistribute part of the value created within the business environment, in order to increase intangible elements of its assets, such as image and corporate social reputation, while still enjoying the positive differential capital gain in the long term run.

- The emerging patterns of family: the Pink Family Business. The role of women in the governance of family businesses, gender equality and diversity management, transformational leadership, signs and features of the pink family business, women generational shift, the entrepreneurship and pink budding enterprise.

- The Process of Internationalization of family businesses is a new way to consider family business. Understanding the business levers and reference models of a family business that internationalized, identify relationships between aspects of family governance and the strategies, recognize the strengths and weaknesses of internationalized family businesses, with particular reference to small and medium businesses, as well as the facilities and the conduct of successful italianfamily businesses.

Teaching methods

The teaching of the courses combines a deep theoretical approach based on frontal and interactive lectures with Seminars and Testimonials with top executives and entrepreneurs of successful family business. Students are invited to participate as guest speakers to address specific questions of the course and/or submitting business case histories. Such meetings, possibly enriched by didactic material and support, made available on the teacher's website, aim to foster critical thinking and reasoning ideas among students.

Also provided are simulations, project works and class-room presentations which illustrates, through case-studies, the critical aspects and peculiarities of the issues with respect to the subject of the course reference discipline.

Evaluation methods

Non-attending Students

The exam stems from an oral assessment, with a quali-quantitative approachwhich will consist of answering questions by arguingon theoretical and practical aspects of the discipline, through the application of models and tools, relating to the program and recommended textbooks.

Attending Students

The final evaluation will consist of a series of interim evaluations (expressed in the form of mini-bonus points, awarded on the occasion of the classroom activitiesand project works) combined with a final oral assessment. Also seminars and testimonials held during the course could be possible elements of examination.

In both cases, the examination is considered passed only when the student responds in a sufficiently adequate manner to a minimum number of questions (questions threshold).

Textbook

MAGGIONI V., DEL GIUDICE M., Affari di famiglia. Problematichegestionali e modelliimprenditorialiemergentineinuovi family business, Egea, Milano, 2011.

DEL GIUDICE M., DELLA PERUTA M.R., CARAYANNIS E.G., Knowledge and the Family Business, Springer, New York,, 2011, Capp. 2-3-5.

OSSORIO M., La dimensionerelazionaledella Corporate Governance, Giappichelli, Torino, 2011, Capp. 1 e 3.

CORBETTA G., Le aziendefamiliari, Egea, Milano, 2010, capp. 6 e 7

Other teaching material Lectures, Tutorials, Presentations of Case Studies, Project Works Simulation

   

  

cerca

Sei qui: Home Didattica insegnamenti 16-17 Family Business - a.a. 16/17