Diritto dello Sport - a.a. 16/17

Titolare: Lepore Andrea

 

Programma del corso

Obiettivi del corso:

Il corso si propone di perseguire i seguenti obiettivi:

1. Acquisizione di nozioni fondamentali aventi ad oggetto l’ordinamento giuridico, le fonti di produzione delle norme e il rapporto con il fenomeno sportivo.

2. Acquisizione della padronanza di concetti giuridici fondamentali.

3. Conoscenza dei soggetti del diritto sportivo, la disciplina della capacità e dei diritti fondamentali della persona all’interno delle federazioni sportive e degli enti sportivi.

4. Comprensione della struttura della giustizia sportiva.

5. Conoscenza della disciplina dei beni oggetto di contrattazione nel mondo sportivo.

6. Conoscenza del regime delle forme di responsabilità nel fenomeno sportivo. Il Doping.

Abilità e conoscenze derivanti dalla frequenza del corso:

Al termine del corso lo studente acquisirà:

- la capacità di individuare le norme da applicare ad una determinata fattispecie all’interno del fenomeno sportivo;

- la capacità di consultare il codice civile e le leggi nazionali e internazionali, nonché le diverse regolamentazioni federali presenti nel fenomeno sportivo;

- la capacità di distinguere i soggetti giuridici del c.d. ordinamento sportivo e la conoscenza della disciplina ad essi applicabile;

- la conoscenza della disciplina delle varie forme contrattuali;

- la conoscenza della struttura e del funzionamento della giustizia sportiva;

- la conoscenza delle nozioni fondamentali in materia di responsabilità e di lotta al doping.

Programma:

I. Il fenomeno sportivo nell’ordinamento giuridico. La ricostruzione teorica del fenomeno sportivo e la teoria della pluralità degli ordinamenti. Lo sport nell’ordinamento comunitario. L’attività professionistica e «semiprofessionistica», dilettantistica e parasportiva, l’attività sportiva dei disabili. – II. L’organizzazione sportiva italiana nel contesto internazionale e comunitario. Il Comitato Olimpico Internazionale. Le federazioni sportive internazionali. Le associazioni delle federazioni internazionali. Il Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI). Le Federazioni sportive nazionali. Le società professionistiche. Le società e le associazioni dilettantistiche federali e quelle non affiliate. – III. La giustizia sportiva nazionale e internazionale. Il Tribunale Arbitrale dello Sport (TAS). L’arbitrato sportivo. Il sistema di giustizia e di arbitrato per lo sport. L’Alta Corte di Giustizia Sportiva e il Tribunale Nazionale di Arbitrato per lo Sport. – IV. I contratti dello sport. Il contratto di lavoro sportivo con l’atleta. Il contratto di lavoro con il professionista di fatto. Il contratto di cessione di atleti. Il contratto di gestione di impianti sportivi. Le sponsorizzazioni. Il merchandising. I contratti di cessione dei diritti audiovisivi su eventi sportivi. Il contratto di compravendita di biglietti per manifestazioni sportive. Le scommesse su eventi sportivi ed i finanziamenti nello sport. – V. Le responsabilità nell'esercizio e nell'organizzazione delle attività sportive. Le responsabilità degli sportivi. Le responsabilità nell’attività sciistica, nel calcio, nelle gare di velocità, nella boxe, nelle attività sportive ad alta pericolosità, negli sport estremi. La responsabilità degli organizzatori degli eventi sportivi. Il ruolo dell’UEFA e della FIA. Le c.d. safety rules. Le responsabilità degli enti e dei soggetti coinvolti a latere nell’attività sportiva. Le responsabilità delle istituzioni, delle federazioni, delle società sportive, dell’allenatore e dell’istruttore, dei medici sportivi, dei direttori di gare. Il problema del danno auto-procurato. – VI. Il doping. La dimensione internazionale della lotta al doping. La WADA.

Dimostrazione della coerenza tra il programma e gli obiettivi:

- la parte I,II è indispensabile al perseguimento degli obiettivi indicati ai num.1,2;

- la parte III, IV, V, VI è indispensabile al perseguimento degli obiettivi indicati ai num. 3, 4, 5, 6.

Metodologie didattiche

(organizzazione della didattica)

Le lezioni, ciascuna di 2 ore, sono divise in due parti. Nella prima parte il docente illustra l’argomento con una lezione frontale; nella seconda parte l’argomento viene ripreso ed approfondito mediante la sottoposizione agli studenti di casi pratici ed esempi diretti a far cogliere l’effettiva utilizzazione pratica dell’istituto. Gli studenti vengono coinvolti e sollecitati a riflettere sui temi proposti ed a partecipare attivamente alla lezione formulando domande, formulando esempi, esprimendo giudizi.

Alla fine della trattazione di ciascuna parte del programma si svolge una esercitazione diretta a verificare l’effettiva comprensione degli argomenti trattati e lo stadio di apprendimento. Vengono, inoltre, periodicamente effettuate delle simulazioni di esame dirette a sollecitare gli studenti all’autovalutazione. Gli studenti sono seguiti individualmente nella preparazione dell’esame mediante l’attività di tutoraggio che si svolge durante l’intero anno accademico.

Metodi di valutazione

La prova finale consiste in un colloquio orale su ciascuna delle parti del programma.

  Gli studenti dovranno dimostrare:

-   Il possesso di una adeguata conoscenza degli argomenti del programma;

-  La comprensione degli istituti e la padronanza delle relative applicazioni;

-     La capacità di risolvere questioni giuridiche elementari, utilizzando le conoscenze acquisite ed applicando gli strumenti forniti.


Testi di riferimento

Aa.Vv., Manuale di diritto dello sport, a cura di Luca Di Nella, Napoli, 2010, Edizioni E.S.I.

Capp. I (Sez. seconda), II, III (esclusi parr. 31-36), VI, VII, IX.

La consultazione di un codice civile aggiornato e delle normative europee e internazionali è indispensabile per la preparazione dell’esame.

Materiale didattico aggiuntivo

 

 

Sport Law

Program of course
 Course goals:

The course aims to:

1. Acquisition of the basic knowledge with reference to the legal system, to the sources of law and the relation with the sport phenomenon.

2. Knowledge of fundamental legal concepts

3. Knowledge of legal capacity, personality and protection of individuals in sport Law, with reference to the sports federations and sports companies.

4. Structure of the sports justice

5. Knowledge of the rules governing the assets bargaining in the sports.

6. Knowledge of the different hipothesys of liability in sports. The doping.

Skills and knowledge acquired from the frequency of the course:

- The ability to identify which rules will apply to a particular case in sports;

- The ability to refer to the ICC and to national and international rules for the solution of sport legal issues;

- The ability to distinguish between natural and legal persons in sports and knowledge of the rules applicable to them;

- The knowledge of rules concerning different contractual hipothesys;

- Knowledge of the structure and of the operation of the sports justice;

- Knowledge of the basics concerning liability and the prevention of doping.

Programma:

Course contents

I. THE PHENOMENON OF SPORTS LAW. The reconstruction of sports phenomenon and the theory of the plurality of legal systems. The European sports Law. The professional activities and "semi-professional", amateur and “parasportiva”, sport for the disabled.

II ITALIAN SPORTS ORGANIZATION IN THE INTERNATIONAL AND EUROPEAN CONTEXT. The International Olympic Committee. International sports federations. The associations of the international federations. The Italian Olympic Committee (CONI). The national sports federations. Professional clubs. Corporations and federal amateur associations and non-affiliated.

III. THE NATIONAL AND INTERNATIONAL sports JUSTICE. The Court of Arbitration for Sport (CAS). The sports arbitration. The justice system and of Arbitration for Sport. The High Court of Justice and the National Sports Court of Arbitration.

IV. SPORTS CONTRACTS. The sports labor contract with the athlete. The employment contract with the “de facto professional”. The sale contract of athletes. The management contract of sports facilities. Sponsorships. Merchandising. The contracts for the sale of broadcasting rights to sports events. The contract of sale of tickets for sports events. Bets on sporting events and funding in sport.

V. Liabilities in managing sports activities. Liabilities of athletes. Liabilities in the ski activity, in the football, in the speed events, in boxe, in high risk sports, in extreme sports. Liabilities of organizers of sporting events. The role of UEFA and the FIA. The SO-CALLED safety rules. Liabilities of companies and individuals involved in sports. Liabilities of the institutions, federations, sports clubs, coach and instructor, sports doctors, directors of races. The problem of self-procured damage.

VI. DOPING. The international dimension of the fight against doping. WADA.

Consistency between the program and its goals:

- Parts I, II are essential to achieve the goals set at numbers 1,2;

- Parts III, IV, V, VI are essential to achieve the goals set at numbers 3,4,5,6.

Teaching methods

The lectures, each of two hours, are divided into two parts. In the first part, the professor introduces the subject; in the second part, the topic it is explored through the examination of case studies and examples. The topics are treated in particular taking into account the economic reality and business relationships. Students are involved and encouraged to reflect on the proposed themes and to participate actively in class by asking questions, by formulating examples, by expressing judgments.

At the end of the discussion of each part will be carried out a test to verify the understanding of the topics and the learning stage. Since this course is frequented by students of the first year, special attention is put to verify the validity of method of studying of each student.

Students are indeed individually followed for the exam through tutoring that takes place during the whole academic year.



Evaluation methods

The final exam will be oral.

Students must demonstrate:

- Possession of an adequate knowledge on program topics

- An understanding of the institutions and of the mastery of their applications

- The ability to solve elementary legal issues, using the knowledge gained and applying the tools provided.

Textbook

Aa.Vv., Manuale di diritto dello sport, a cura di Luca Di Nella, Napoli, 2010, Edizioni E.S.I.

Capp. I (Second Sect.), II, III (excluded parr. 31-36), VI, VII, IX.

Consulting an updated code and national and international rules is essential for the exam

The use of other books must be agreed.

Other teaching material  

   

  

cerca

Sei qui: Home Didattica insegnamenti 16-17 Diritto dello Sport - a.a. 16/17