Business planning e creazione d'impresa - a.a. 16/17

Titolare: Sorrentino Mario

 

Programma del corso

Obiettivi formativi

Il corso ha l’obiettivo di fornire agli studenti i concetti e i modelli legati al business planning e alla creazione d’impresa in modo da permetter loro di comprendere fenomeno della creazione di nuove imprese in modo esaustivo.

Il corso di Business Planning e Creazione d’Impresa è diviso in quattro moduli:
1. Business Planning: riguarda lo studio delle principali parti che costituiscono il documento relativo al business plan;

2. La creazione di imprese innovative: riguarda lo studio delle logiche di funzionamento delle nuove imprese;

3. Le condizioni, le strutture, i processi legati alla creazione di impresa: riguarda il processo di creazione di nuova impresa nella sua totalità;

4. La costruzione di un Business Plan: gruppi di studenti sono coinvolti nella stesura di un business plan per presentare una nuova iniziativa imprenditoriale.

Gli obiettivi formativi sono declinabili attraverso i c.d. “descrittori di Dublino”:

Conoscenza e capacità di comprensione

(knowledge and understanding)

Gli studenti devono conoscere le principali teorie legate alla creazione di impresa e i principali soggetti che compongono l’ecosistema dell’innovazione. Inoltre, devono conoscere i contenuti richiesti nel BP.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

(applying knowledge and understanding)

Gli studenti devono essere in grado di applicare correttamente le teorie studiate e devono saper riconoscere i principali ostacoli che si possono presentare durante il processo di creazione di impresa. Devono poi essere in grado di procedere con la stesura di un BP attraverso cui presentare una nuova business idea.

Autonomia di giudizio

(making judgements)

Gli studenti devono essere in grado di analizzare, con spirito critico, i problemi che si possono presentare nella fase di creazione di nuove imprese e devono essere in grado di redigere – con spirito critico e costruttivo - un BP completo.

Abilità comunicative

(communication skills)

Gli studenti devono essere in grado di redigere un BP completo usando un linguaggio tecnico.

Capacità di apprendimento

(learning skills)

Dopo aver frequentato il corso di business planning e creazione di impresa, gli studenti devono poi essere in grado di discutere su tutti gli argomenti legati alla creazione di nuove imprese.

Metodologie didattiche

L’apprendimento è basato principalmente sullo studio individuale e sulla redazione, in gruppo, di un business plan. Durante il corso gli studenti sono coinvolti in esercitazioni individuali, convegni, seminari e visite aziendali in modo da coniugare teoria e pratica.

Metodi di valutazione

Gli studenti sono valutati individualmente, in base a lavori svolti singolarmente e in gruppo. La valutazione complessiva è basata sulla partecipazione attiva in prove scritte (business plan), presentazioni in aula (presentazione dei progetti) e sulla prova orale finale. 

Testi di riferimento

• Ferrandina, Carriero, Il Business Plan: Guida Strategico-Operativa. IPSOA, 2012 (capp. 1-2-3-4-5-7-8-9)

• Sorrentino M., Le nuove imprese, Cedam, Padova, 2011 (tutto)

Materiale didattico aggiuntivo

Papers, casi e altro materiale didattico e bibliografico messo a disposizione dal docente:

- Gervasoni, Dall’idea all’impresa: il ruolo degli incubatori, Guerini, 2004 (capp. 1-2-3-6-7)

- Parente, Creazione e gestione dell’impresa innovativa, Giappichelli, Torino, 2004 (capp. 2-4 + par 6.1)

- Sorrentino S., Le imprese science-based, Carocci, 2008 (cap. 3)

- Lipparini e Lorenzoni, Imprenditori e imprese, 2000 (cap.6)


Course syllabus

Educational aims

The course aims to provide students with concepts and frameworks related to the business planning and to the creation of new ventures so that they can comprehend phenomenon of new venture creation in a very complete way.

The course entitled “Business Planning and New ventures Creation” is divided into four modules:

1. Business Planning: students are focused on the main parts/sections constituting the document (BP);

2. New venture creation: students are focused on the management issues faced by new ventures;

3. Conditions, structures, processes linked to the new ventures creation: it looks at the new venture creation process as a whole;

4. Drafting a Business Plan: groups of students are involved in writing down a whole business plan in order to disclose a new entrepreneurial opportunity.

Educational aims can be expressed through the so-called “Dublin descriptors”:

Knowledge and understanding

Students are expected to know about the main theories concerning the creation of new ventures and the subjects involved in ecosystem supporting innovation. Moreover, they are expected to know the contents to be included in business plans.

Applying knowledge and understanding

Students should be able to apply in a proper way the theories studied and to recognize the main obstacles that can arise over the process of creation of new ventures. Students should be able to write down a business plan able to disclose a new business idea.

Making judgements

Students are expected to be able to analyze, in a critical way, problems that can arise over the process of creation of new ventures and to write down – with a critical and constructive approach – a whole business plan.

Communication skills

Students should be able to write down a whole business plan using a technical language.

Learning skills

After attending the business plan curse, students are expected to be able to discuss about all the topics concerning the creation of new ventures.

Teaching Methods

Learning is mainly based on personal studying and on the drafting – by small groups of students – of a business plan. During the course, students are involved in individual exercises, conferences, seminars and visits to ventures in order to combine theory and practice.

Evaluation Methods

Students are evaluated individually, according to the assignments carried out on their own and as a group. The overall evaluation is linked to the dynamic participation in written tests (business plan), to the presentation in the class (presentation of projects) and to the final oral test.

Textbook

• Ferrandina, Carriero, Il Business Plan: Guida Strategico-Operativa. IPSOA, 2012 (capp. 1-2-3-4-5-7-8-9)

• Sorrentino M., Le nuove imprese, Cedam, Padova, 2011 (tutto)

Additional Teaching Material

Papers, cases and lectures provided by the professor:

- Gervasoni, Dall’idea all’impresa: il ruolo degli incubatori, Guerini, 2004 (capp. 1-2-3-6-7)

- Parente, Creazione e gestione dell’impresa innovativa, Giappichelli, Torino, 2004 (capp. 2-4 + par 6.1)

- Sorrentino S., Le imprese science-based, Carocci, 2008 (cap. 3)

- Lipparini e Lorenzoni, Imprenditori e imprese, 2000 (cap.6)

   

  

cerca

Sei qui: Home Didattica insegnamenti 16-17 Business planning e creazione d'impresa - a.a. 16/17