Articoli

Diritto Bancario a.a. 16/17

Titolare: Di Girolamo

Programma del corso

Nel corso si espone la complessa regolamentazione giuridica dedicata al diritto bancario, sia in termini di disciplina dell'impresa bancaria (contenuto dell'attività bancaria, condizioni di accesso all'attività, disciplina di settore, statuto dell'imprenditore bancario) che per la disciplina dei contratti (normativa generale sulla trasparenza; singoli contratti attivi; contratti passivi, altre operazioni bancarie).

Il corso intende favorire negli studenti:

a) lo sviluppo di conoscenze e capacità di comprensionedella regolamentazione giuridica di tutti i profili relativi al diritto bancario, con particolare attenzione alla disciplina dell'impresa bancaria e, quindi, contenuto dell'attività bancaria, alle condizioni di accesso all'attività, alla disciplina di settore ed allo statuto dell'imprenditore bancario, nonché alla disciplina dei contratti e, dunque, alla normativa generale sulla trasparenza, ai singoli contratti attivi per la banca, ai contratti passivi, ed alle altre operazioni bancarie e di progettazione delle migliori soluzioni giuridiche nella organizzazione e nella gestione delle imprese bancarie, da un lato, e nella amministrazione dei rapporti con banche, dall'altro,  anche in un'ottica transfrontaliera e di mercati integrati;

b) lo sviluppo di autonomia di giudizionell’elaborazione di soluzioni relative alla negoziazione in materia di imprese bancarie (e, dunque, da parte di banche con altre banche) e di rapporti tra banche ed imprese, secondo una logica imprenditoriale, manageriale e/o consulenziale, a specifiche situazioni “critiche” indicative dei problemi sollevati dalla disciplina giuridica delle banche;

c) lo sviluppo, in maniera professionale e/o consulenziale, di capacità di comunicazionedelle analisi effettuate e delle soluzioni elaborate;

d) lo sviluppo di capacità di apprendimento utili per interpretare in maniera autonoma documenti, organigrammi, report utilizzati nelle imprese bancarie, per i problemi relativi alla propria organizzazione giuridica ed alla loro gestione e nelle altre imprese per i rapporti con banche.

Programma:

I. L'attività bancaria: nozione e contenuto. II) Le condizioni per l'accesso all'attività bancaria. III) Lo statuto dell'imprenditore bancario. IV) Disciplina settoriale dell'attività bancaria. V) La normativa generale sulla trasparenza. VI) I singoli contratti attivi. VII) I singoli contratti passivi. VIII) Le altre operazioni bancarie.

Metodologie didattiche

(organizzazione della didattica)

La didattica si articola in :

a) lezioni frontali su tutti gli argomenti del corso con coinvolgimento degli studenti. Gli studenti sono invitati a partecipare alla discussione con autonomia di giudizio, esprimendo idee, formulando domande, presentando esempi.

b) Esercitazioni con coinvolgimento degli studenti. Gli studenti sono divisi in gruppi e affrontano la risoluzione di problemi relativi al diritto bancario.

c) studio individuale: agli studenti vengono suggeriti alcuni libri di testo e slide a supporto della schematizzazione e della memorizzazione.

Metodi di valutazione

L'esame è orale e verte sul programma come innanzi indicato.

La prova finale intende accertare:

a) il livello di conoscenza e capacità di comprensione raggiunto dallo studente sui contenuti teorici e metodologici indicati nel programma;

b) la capacità di comunicazione dell’allievo con proprietà di linguaggio ed organizzazione autonoma dell’esposizione sugli stessi argomenti a livello teorico.

Testi di riferimento

Per le parti I) – IV) del programma:

Paolo Ferro-Luzzi, Lezioni di diritto bancario, Vol. I, Parte generale, Giappichelli, ultima edizione (tutto)

Per le parti V) – VIII) del programma:

AA. VV., Lezioni di diritto bancario, vol. II, Parte speciale. I contratti, Giappichelli, ultima edizione (tutto)

N.B.: non è consentito l'utilizzo di precedenti edizioni dei testi indicati.

N.B.: è possibile concordare con il Docente un programma diverso da quello indicato contattandolo all'indirizzo mail istituzionale (fabrizio.DIGIROLAMO@unina2.it) o, preferibilmente, a quello personale (fadigir@gmail.com)

Materiale didattico aggiuntivo  

Banking Law

 

Course Syllabus

The course deals with complex rules governing banking law, analyzed in the perspective of banking enterprise (notion of “banking activity”, limits for entering banking business, rules of activity enacted by controlling bodies, statute of banking entrepreneur) and in perspective of banking contracts (general law of transparency; different kind of active contracts; different kind of passive contracts; other banking operations).

The course causes students:

a) to develop knowledges and understanding skills relating all subjects in matter of banking law, especially banking enterprise and so, from one hand, notion of “banking activity”, limits for entering banking business, rules of activity enacted by controlling bodies, statute of banking entrepreneur; and from other hand, banking contracts law and so general law of transparency, different kind of active contracts, different kind of passive contracts and other banking operations and to and to draft the best solutions in legal organization and direction of banking enterprises, from one side, and for the managing of commercial relationships with banks, from other side, given a beyond-border and a unified-markets overlook;

b) to develop independent judgment's skills for drafting bargaining's solutions relating banking enterprises' law (and so between banks) and commercial relationships between banks and other enterprises, in problematic contexts showing up the problems of banking law, in a perspective of managing and advising.

c) to develop comunication's skills of analisies and solutions;

d) to develop understanding's skills of documents and reports drafted by banking enterprises and concerning their legal organization and direction ed by other enterprises relating commercial relationships witk banks.

Program:

I. “Banking activity”: notion and meaning. II) Limits for entering banking business. III) Statute of banking entrepreneur. IV) Rules of activity enacted by controlling bodies. V) General law of transparency. VI) Different kind of active contracts. VII) Different kind of passive contracts. VIII) Other banking operations.

Teaching methods

The course will be organized as follows:

Mix of interactive and frontal teaching. Students will be invited to participate to the discussion with critical judgment, by expressing ideas, by asking questions, and by presenting examples.

Exercises with students involvement. Students will be divided into groups and will be asked to solve problems relating the banking law.

Individual study: students will be provided with textbooks and slides.


Evaluation methods

The examination is oral and concerns the program detailed above.

The examinations aims to verify:

a) knowledge and learning's ability of students about program;

b) communication's skill of students through ad appropriate language con and autonomous exposing's skills.

Textbook

For the parties I) – IV) of program:

Paolo Ferro-Luzzi, Lezioni di diritto bancario, Vol. I, Parte generale, Giappichelli, last edition (all)

For the parties V) – VIII) of program:

AA. VV., Lezioni di diritto bancario, vol. II, Parte speciale. I contratti, Giappichelli, last edition, (all)

N.B.: students cannot use former editions of textbooks.

N.B.: students can agree with Professor a different program sending a mail to the following address: fabrizio.DIGIROLAMO@unina2.it

Other teaching material  

   

  

cerca